Il progetto

Quei giovani vivevano sempre in piedi, nulla si insegnava loro che dovessero imparare stando seduti

Seneca, Lettera a Lucilio, 88, cit. in J.J. Rousseau, Emilio, libro II

Questo blog raccoglie alcuni esempi di percorsi didattici, sperimentati negli anni come insegnante e come genitore homeschooler. Ogni argomento viene affrontato con una varietà di strumenti e di proposte, coinvolgendo l’aspetto corporeo, quello manuale e quello artistico, al fine di integrare il classico approccio cognitivo.

Affrontare i contenuti di apprendimento sotto diversi punti di vista e con diverse modalità consente uno sviluppo più armonioso ed equilibrato della personalità e permette di prevenire e di aiutare in caso di disturbi dell’apprendimento. All’interno dei percorsi didattici proposti, ogni attività consente di esplorare un aspetto dell’argomento prescelto, e, nello stesso tempo, permette a ciascuno di percorrere la via a lui più congeniale.

Tutti i percorsi sono all’insegna di una didattica plurale e molteplice, nei contenuti e negli strumenti, in accordo con le nuove indicazioni curricolari. Si tratta naturalmente di una serie limitata di esempi, che però possono fornire spunti per innumerevoli variazioni.

Le unità didattiche illustrate possono essere tutte modulate per difficoltà e complessità in modo da poter essere proposte dalla scuola materna fino alla scuola media e da poter essere adattate al singolo bambino o allo specifico gruppo classe. Per questo non vengo date indicazioni relative all’età o alla difficoltà.

Allo stesso modo tutti i percorsi proposti sono fortemente interdisciplinari: nella sezione Archivio non sono quindi ordinati per discipline, ma per macro-argomenti.

Per approfondire l’aspetto pedagogico che fa da sfondo a questo lavoro, potete consultare il mio blog L’imperfetta educazione, in particolare alla pagina Didattica.