L’Antico Testamento – La Creazione

copertina creazione

Nel nostro Paese, chi conosce il Mahabharata oppure la cosmogonia greca, viene ritenuto una persona di cultura, mentre chi conosce la Bibbia è guardato con sospetto come un fanatico religioso. Ma la Bibbia costituisce un grandioso affresco, fondamentale per l’immaginario dell’umanità e, insieme a quello greco, radice stessa della cultura occidentale.

Il racconto della Creazione, in particolare, è molto amato dai bambini, perché fornisce nutrimento ai loro pressanti interrogativi sull’origine: la questione di dove fossimo prima di nascere e di come il non essere possa diventare essere, trovano nel Genesi una raffigurazione poetica carica di significati profondi. Non si tratta qui della polemica tra creazionisti ed evoluzionisti, la risposta che il bambino cerca è sempre, prima di tutto, poetica e narrativa; le spiegazioni scientifiche, che integrano e arricchiscono questo primo approccio,  lo interesseranno più avanti.

La Bibbia è un testo complesso ed eterogeneo, comprendente episodi di difficile lettura e decisamente poco adatti ai bambini. Si possono leggere direttamente alcuni versetti, per sperimentare la potenza dell’espressione biblica, ma per il racconto è meglio ricorrere alle numerose riduzioni per bambini presenti in commercio. Noi abbiamo scelto, tra le tante, un audiobook, corredato di una grafica curata e di belle illustrazioni:

audiobook creazione

L’audiobook è uno strumento ancora poco utilizzato e poco diffuso in Italia, ma risulta molto utile, tra le altre cose, con i bambini con problemi di tipo dislessico. Ascoltare la lettura seguendola sul libro è un esercizio utilissimo per consentire loro di passare a una lettura globale, che non si soffermi sulla decodifica della singola parola, risultando così più facile e scorrevole.

La Bibbia costituisce il fondamento delle tre cosiddette “religioni del Libro”, inevitabile quindi proporre la realizzazione di un quaderno-libro, fatto di brevi testi e disegni. Per dare un ritmo al racconto, abbiamo dedicato alla Creazione una settimana, leggendo un racconto al giorno, illustrandolo e scrivendo un versetto riassuntivo tratto da E la luce fu di J. Streit. Quest’ultimo è un testo piuttosto complesso in uso nelle scuole steineriane, che in terza elementare propongono il racconto biblico dalla Creazione all’Arca di Noé, in una versione ricca di immagini e simboli, tratti, oltre che dalla Bibbia, dalle leggende ebraiche.

I versetti scelti sono stati scritti in corsivo dopo che l’adulto ha tracciato la prima lettera di ciascuna parola, per avere le spaziature corrette. Spesso i bambini tendono a scrivere parole e righe molto vicine tra loro, compromettendo la leggibilità del testo. Si tratta di un passo successivo rispetto al ricalcare il testo, che consente al bambino si avere la scioltezza indispensabile alla scrittura autonoma. I disegni sono realizzati con cerette colorate, un mezzo pittorico che consente di ottenere risultati molto suggestivi ed evocativi.

testo primo giorno disegno primo giorno

testo secondo giornodisegno secondo giorno

testo terzo giornodisegno terzo giorno

testo quarto giornodisegno quarto giorno

testo quinto giornodisegno quinto giorno

testo sesto giornodisegno sesto giorno

testo settimo giornodisegno settimo giorno

Al lavoro di disegno e scrittura abbiamo affiancato la costruzione di un paesaggio, realizzata con i teli da costruzione e i giochi che i bambini avevano a disposizione. Ogni giorno abbiamo aggiunto un nuovo elemento al nostro mondo primordiale. Ecco quindi la separazione della luce dalle tenebre…

paesaggio primo giorno

…la divisione delle acque inferiori da quelle superiori…

paesaggio secondo giorno

…l’emersione delle terre asciutte e la creazione delle piante…

paesaggio terzo giorno

…l’accensione dei lumi del cielo…

paesaggio quarto giorno

…la creazione di pesci e uccelli…

paesaggio quinto giorno

…e infine, il sesto giorno, gli animali della terra:

paesaggio sesto giorno

Per creare l’uomo, racconta il Genesi, il  Signore prese della terra e la modellò. Anche noi abbiamo preso della terra argillosa, preparata in precedenza per il percorso che stiamo realizzando sull’argilla, e abbiamo modellato il nostro primo uomo:

Adamo 1

Un ultimo tocco perché Adamo sia sorridente…

Adamo 2

Un bel racconto tratto dal materiale in uso nelle scuole steineriane e messo gentilmente a disposizione da La pappa dolce, racconta la nascita dei quattro punti cardinali nel corso del quarto giorno della creazione, quando vengono accesi i lumi del cielo. Abbiamo letto e illustrato il racconto come nel post citato, raccogliendo il lavoro con un semplice dorsino, poi ci siamo dedicati a capire come funzionava una bussola. Niente di meglio che costruirla, con qualche oggetto di recupero, come spiegano bene gli scouts:

bussola

Il sabato (e non la domenica, visto che si tratta della settimana ebraica) il nostro percorso si è concluso con il meritato riposo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...