L’Antico Testamento – I Salmi

copertina Salmi

Troppo spesso nel corso della messa i Salmi sono ridotti a una noiosa e inespressiva litania, mentre si tratta di un meraviglioso testo poetico, che nulla ha da invidiare, per esempio, ai lirici greci. Per riscoprire questo testo straordinario, si possono consultare, tra le altre, la bella edizione tradotta da David Maria Turoldo e commentata da Gianfranco Ravasi, che si può trovare on line nel sito del PIME.

I Salmi sono un testo molto eterogeneo, che alterna liriche naturalistiche a canti storici e di guerra, con toni talora fortemente drammatici. Per far assaporare ai bambini il linguaggio originale di questa antica poesia è indispensabile effettuare un’accurata selezione di versi, scegliendo tra quelli dedicati alle meraviglie del Creato e leggendo i testi prescelti a voce alta. La loro scrittura deve tornare a risuonare nella viva voce perché la parola riacquisti tutta la sua potenza poetica. La nostra selezione può essere scaricata in pdf già impaginata e con i titoli decorativi. La copertina è stata realizzata a partire dal disegno trovato in Sermons4kids.

Nel percorso si può prevedere anche un breve racconto sulla figura di Davide, un personaggio complesso e affascinante, che interesserà soprattutto i più grandi. Per conoscere la sua storia, siamo ricorsi di nuovo all’audiobook:

audiobook Davide

Perché il lavoro non risultasse monotono, abbiamo deciso di leggere un salmo alla settimana, dedicandogli la lezione del sabato, che ci sembrava il giorno più adatto. Dato che i testi erano troppo lunghi per essere copiati a mano, abbiamo preferito stamparli e poi decorarli con le matite colorate, ispirandoci alle miniature medievali. I bambini hanno sfogliato le riproduzioni di antichi manoscritti e poi, a seconda delle immagini contenute nel salmo, hanno realizzato una complessa decorazione.

Ecco il famosissimo salmo 19, dedicato al sole:

salmo 19

Il salmo 29 racconta per immagini potenti il Dio della tempesta:

salmo 29

Il salmo 65 è un ringraziamento per il raccolto e la fertilità della terra:

salmo 65

Nel salmo 98 fiumi e montagne esultano e cantano per la venuta del Signore:

salmo 98

Nel salmo 148 l’intero Creato canta le lodi del Signore:

salmo 148

Infine nel salmo 150 è la musica ad essere protagonista:

Salmo 150

In effetti si tende a dimenticare che i Salmi erano cantati. Lo strumento che accompagnava il canto, oltre alla semplice cetra, era il salterio, che esiste nelle versioni a pizzico e ad arco. In questo video si vede un progetto in cui ne viene proposta la costruzione in classe. Noi ci siamo accontentati del nostro vecchio cembalo, che ci ha introdotto alle sonorità adatte ai salmi.

cembalo

Il materiale di ascolto adatto a un percorso sui salmi è vastissimo, a partire dalle suggestive esecuzioni del canto gregoriano fino ai grandi musicisti di tutti i tempi: da Bach a Mozart, da Vivaldi a Pergolesi, moltissimi si sono misurati con la poesia dei testi davidici per restituire loro l’antica unità di parole e musica. Dato che il nostro percorso comprende anche alcuni aspetti della cultura e della tradizione ebraica, abbiamo ascoltato l’eredità lasciata dalle antiche melodie nella tradizione yiddish e in particolare nella musica klezmer (grazie Pamela! :-)). Anche qui il materiale di ascolto disponibile in rete è moltissimo e molto suggestivo.

Visto che quest’anno ricorreva il duecentesimo anniversario della nascita di Giuseppe Verdi, abbiamo scelto di soffermarci sul celeberrimo Va’ pensiero del Nabucco, ispirato al salmo 137. Nel bellissimo sito di Opera domani si possono trovare molti materiali e proposte per avvicinare i bambini alla musica operistica, nonché interi percorsi per le scuole. Ecco lo spartito che abbiamo potuto scaricare dalla pagina didattica:

spartito Va' pensiero

Gli abbiamo preparato una copertina con il ritratto di Giuseppe Verdi incorniciato da un bel tricolore, visto il suo ruolo nel Risorgimento. L’immagine è tratta da Jimmie:

copertina Verdi

Abbiamo infine cercato due disegni da colorare raffiguranti Babilonia e Gerusalemme, perché questi due luoghi fossero associati a un’immagine, oltre che a un luogo dello spirito:

disegno Babilonia disegno Gerusalemme

Infine, sempre su Opera domani, abbiamo visto e sentito le esecuzioni delle scuole che hanno partecipato al Flashmob per il compleanno del compositore di Busseto. Noi invece abbiamo festeggiato con un menù tricolore: pizza bianca, rossa e verde. Auguri!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...