Junk book – Autunno

pagina festa alberi

Partecipare alle iniziative, alle mostre, alle giornate speciali promosse da enti e associazioni è un modo semplice ed efficace per collegare il percorso formativo al mondo. È sempre molto stimolante e apre nuovi interrogativi e nuovi percorsi, che poi vengono approfonditi dai bambini. Le iniziative che si ripetono negli anni, poi, costituiscono un gradito appuntamento, che i bambini vivono in modo ogni anno più attivo.

Quest’anno il nostro percorso di ecologia è cominciato con una mostra dedicata ai rifiuti, Modus Riciclandi, un percorso interattivo pensato per i bambini, ben fatto e stimolante, nel corso del quale abbiamo potuto vedere giochi e oggetti realizzati a partire dai materiali di scarto. Sul sito è anche possibile scaricare dei materiali per approfondire il tema.

Da lì è partita l’idea di un notebook che raccogliesse i nostri materiali sulle giornate che dedichiamo al tema ecologico e l’idea di Jimmie di un junkbook calzava a pennello. Noi ci siamo dati una regola ancora più radicale: tutto quello che ci serviva per comporre il nostro junkbook doveva venire dalla pattumiera.

La prima pagina è stata dedicata alla mostra che avevamo visto. Per conservare il libriccino che ci è stato dato, abbiamo utilizzato una busta degli gnocchi, accuratamente lavata, che sembrava fatta su misura:

modus riciclandi

La prima giornata speciale, invece, è stata Seminare il futuro, organizzata alle  Cascine Orsine di Bereguardo, di cui ho già parlato nel post sui cereali. Sulle pagine, ritagliate nei sacchetti del pane, abbiamo raccolto i materiali che ci sono stati dati sul posto, l’articolo che un quotidiano ha dedicato all’argomento e alcune foto. La prima pagina è fatta con il sacchetto in cui erano contenuti i semi di grano da seminare:

seminare il futuro

L’appuntamento successivo è stato il 31 ottobre, con la Giornata del Risparmio, che fino a qualche anno fa veniva celebrata anche nelle scuole e che oggi invece è completamente dimenticata.  Peccato, perché potrebbe essere arricchita con temi ambientali ed essere l’occasione per diffondere dei comportamenti virtuosi in senso economico ed ecologico. Abbiamo scelto di celebrarla con un menù tutto a base di  avanzi, cucinando i buonissimi gnocchi di pane. Oltre a questa ricetta sul sito Ecocucina di Lisa Casati è possibile trovare molte bellissime idee sul riutilizzo degli avanzi e delle parti di scarto in cucina.

Ricetta avanzi

Anche le pagine del nostro junkbook sono costruite con gli avanzi di un volantino pubblicitario del supermercato:

giornata del risparmio 1

giornata del risparmio 2

Un’altra ricorrenza che una volta coinvolgeva le scuole e che oggi è sempre meno diffusa, nonostante la campagna promossa da Legambiente, è la Festa degli alberi, che quest’anno è stata celebrata il 21 novembre. Per l’occasione abbiamo raccontato ai bambini la storia de L’uomo che piantava alberi, di Jean Giono (grazie Pamela :-)!). Pur essendo un testo leggibile con i più grandicelli, il racconto a viva voce ha una forza che è bene non sottovalutare e andrebbe utilizzato anche con i bambini in età scolare. Spesso i bambini con difficoltà di attenzione non riescono a seguire una lettura, ma si appassionano a una narrazione, probabilmente aiutati dal contatto visivo con il narratore, che la lettura impedisce.

Suggestionati dalla figura di Elzéard Buffet, anche noi abbiamo seminato nel bosco alcuni castagni per i nostri nipoti.

semina alberi

Per fortuna i nostri boschi non sono brulli come i suoi…

bosco

Per la nostra pagina abbiamo scelto un collage realizzato con la tecnica suggerita da Bruno Munari per imparare a disegnare un albero. Si tratta di un semplice sistema di proporzioni molto efficace e versatile, che noi abbiamo realizzato con i sacchetti del pane e delle foglie pazientemente ritagliate dagli imballaggi del supermercato. Uno degli aspetti più interessanti del lavoro è che insegna a guardare alla pattumiera con occhi nuovi, come una risorsa e non come materiale di scarto.

pagina festa alberi

Una bella idea per la nostra Festa degli alberi ci è arrivata da Emanuela e dai suoi bambini (grazie :-)), che ci hanno mandato un foglio di carta riciclata fatto da loro. Nel suo sito si possono vedere alcuni dei loro bellissimi lavori. Abbiamo voluto provare anche noi, seguendo i consigli de La pappa dolce e poi abbiamo inserito il foglio nel nostro album. Per ricordare bene le fasi del percorso, i bambini hanno preparato con un piccolo aiuto un semplice e-book, che può essere visualizzato e scaricato nella sezione Materiali.

E-book carta riciclata - copertina

Ora il nostro progetto entra in letargo, per risvegliarsi a primavera con il ritorno delle rondini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...