Le carte in favola

Introduzione all’arte di inventare storie

Le carte in favola sono uno strumento utile per stimolare la fantasia e la capacità di raccontare.

Le immagini vengono associate per comporre una storia, che può essere poi illustrata o drammatizzata.

Si tratta di un gioco molto adatto alla scuola materna, ma andrebbe utilizzato in modo più diffuso anche a casa e nella scuola elementare, per esercitare le capacità  narrative e di esposizione e per mantenere vive le forze di fantasia.

o

Cosa sono e come si usano

Le carte in favola riproducono

– personaggi

– oggetti

– luoghi

– situazioni

Si sceglie una carta e si comincia a raccontare, interpretando l’immagine riprodotta. Si prosegue con le carte successive, cercando di mantenere un filo narrativo che le unisca.

La narrazione può essere registrata o trascritta, per poi essere illustrata o rielaborata in una semplice drammatizzazione.

o

Un altro gioco con le carte in favola

Le carte in favola si possono utilizzare anche per comporre un “trinomio fantastico”: si scelgono tre carte e si inventa una narrazione che contenga tutti e tre gli elementi.

carte in favola

Realizzare un mazzo di carte in favola in modo veloce ed economico

Puoi realizzare facilmente un mazzo di carte in favola con le immagini che più ti piacciono.

Bastano pochi materiali, assolutamente economici e un po’ di fantasia.

Può essere utile rivestire con plastica adesiva le carte destinate a un uso intenso o con bambini piccoli, per renderle più resistenti.

Materiali:

  • Immagini ritagliate o disegni
  • Carta colorata
  • Cartoncino (preferibilmente nero)
  • Carta tipo Varese per il dorso (facoltativa)

Strumenti:

  • Forbici
  • Colla
  • Matite colorate
  • Colla glitter o pennarelli dorati (facoltativi)

Instruzioni:

1. Ritaglia dal cartoncino nero tante carte di circa 10×16 cm.Te ne servono almeno una ventina.

2. Scegli le immagini e i disegni che ti piacciono.

Puoi disegnarle, ritagliarle dalle riviste, fotocopiarle dai libri, stamparle dal web.

Personalizza le immagini con matite e colori.

3. Incolla un’immagine per carta. Puoi utilizzare la carta colorata per creare sfondi e inquadrature.

4. Se vuoi, puoi rifinire il retro delle tue carte in favola con la carta Varese e rivestire il tutto con plastica autoadesiva per rendere il tuo mazzo più resistente.

o

Per chi vuole acquistarle

Per chi non se la sentisse di cimentarsi con la costruzione, esistono mazzi di carte in favola già  pronti da acquistare.

L’Inventafavole

di C. Pallottini, M. De Luca

Quaranta carte con illustrazioni molto curate.

Il gioco delle favole.

di Enzo Mari

Un libro-gioco progettato dal famoso designer. Un’altra versione delle carte in favola, con animali ed elementi naturali, che possono essere incastrate e montate come in un teatrino.

Le carte di Propp

Propp

La morfologia della fiaba

L’etnologo Vladimir J. Propp, nella sua opera Morfologia della fiaba, individua trentuno funzioni narrative, che costituiscono gli elementi fondamentali delle fiabe tradizionali di magia.

Le funzioni di Propp sono una sorta di alfabeto narrativo, fatto di blocchi strutturali che costituiscono l’ossatura di qualsiasi narrazione.

Per chi volesse realizzare un mazzo di carte di Propp, ecco l’elenco delle funzioni:

1 – allontanamento

2 – divieto

3 – infrazione

4 – investigazione

5 – delazione

6 – tranello

7 – connivenza

8 – danneggiamento (o mancanza)

9 – mediazione

10 – consenso dell’eroe

11 – partenza dell’eroe

12 – l’eroe messo alla prova dal donatore

13 – reazione dell’eroe

14 – fornitura del mezzo magico

15 – trasferimento dell’eroe

16 – lotta tra l’eroe e l’antagonista

17 – l’eroe marchiato

18 – vittoria sull’antagonista

19 – rimozione dell sciagura o mancanza iniziale

20 – ritorno dell’eroe

21 – sua persecuzione

22 – l’eroe si salva

23 – l’eroe arriva in incognito a casa

24 – pretese del falso eroe

25 – all’eroe è imposto un compito difficile

26 – esecuzione del compito

27 – riconoscimento dell’eroe

28 – smascheramento del falso eroe o dell’antagonista

29 – trasfigurazione dell’eroe

30 – punizione dell’antagonista

31 – nozze dell’eroe

 

Dettagli prodotto

Materiali sulle carte di Propp

Disegni già  pronti e alcuni materiali di approfondimento sulle carte di Propp.

Grammatica della fantasia

La lezione di Gianni Rodari

grammatica della fantasia

L’arte di inventare storie costituisce il nucleo centrale delle proposte didattiche di Gianni Rodari che, oltre che autore di numerosissime opere per l’infanzia, era stato maestro elementare e aveva collaborato con le scuole materne di Reggio Emilia.

Oltre alle carte di Propp e alle carte in favola, invenzione di Franco Passatore, Rodari proponeva molte altre idee per allenare la fantasia:

– Nel binomio fantastico due parole scelte a caso vengono estraniate dal loro contesto e dal significato quotidiano per innescare una storia.

– Fiabe e poesie possono essere ricalcate, modificate o “sbagliate”, per creare nuovi intrecci narrativi.

– Animare gli oggetti quotidiani costituisce una prima forma di narrazione e di teatrino. I bambini lo fanno spontaneamente: può costituire un interessante spunto da raccogliere e ampliare.

– “Che cosa succederebbe se…” costituisce lo stimolante inizio di una storia.

– Cosa succede dopo la fine della storia? Si possono immaginare nuove avventure per i suoi personaggi

Dettagli prodotto

Annunci

2 pensieri su “Le carte in favola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...